Marco perna

I graffi nell’anima

 I graffi nell’anima restano incisi!

 Scavati da amori mal finiti,

da sogni poi traditi,

da talenti violentati.

 Da illusioni disilluse,

da speranze disattese,

da bisogni inappagati.

 Scolpiti nelle pieghe del dolore.

Corrosi dal ricordo di un amore.

Bruciati dalla fiamma del rancore.

 Non sanguinano,

non sporcano le vesti,

non palesano i supplizi,

 ma ci cambiano per sempre

distruggendo la nostra innocenza,

dissolvendo il nostro stupore,

 privando ogni cosa del proprio sapore.

Marco Perna

 

 

Senza titolo d’amore

Avrei voluto darti un nome,

Avrei voluto darti un volto,

Avrei voluto darti un cuore,

ma non c’è spazio fra i tuoi seni per un cuore

e cosa importa in fondo del tuo volto,

ma un nome quello si te lo avrei dato.

Un nome per poterti maledire,

Un nome per sapere che sei vera.

Un nome per chiamarti nella notte,

quando più forte sento il tuo non esser mia.

Avrei amato chiamarti Amore,

ma non hai un volto e non hai cuore.

O forse il cuore assente è quello mio

tristemente perso nell’oblio

di una storia antica e pure attuale :

la felicità perduta che ancora mi fa male.

Un fiore nell’ombra

Ancora un giorno senza luce,

poi la notte lo avvicenda, ma non mi porta pace.

Vivo l’oscurità dei miei giorni

come fiore nell’ombra.
Nessuno sa dei miei colori,

nessuno sente il mio profumo

ed io fletto il mio stelo verso un raggio riflesso

che non saprà scaldarmi.

Ogni giorno cerco di piegarmi, di stirarmi, di allungarmi,

ma questo vaso di terracotta mi imprigiona le radici

e quella finestra è distante
e troppo spesso chiusa.

Io conosco la luce, l’ho già vista,
non devo immaginarla, non devo vagheggiarla,

ma il rimpianto per ciò che si è perduto

ferisce più profondo di ciò che non si è mai avuto.

Magari se cresco, magari se sboccio,

qualcuno si accorgerà di questo fiore nascosto

e mi metterà sul suo davanzale
perché la vita ha bisogno di sale.
Ed io splenderò più del sole d’agosto

per ripagarlo nel modo che posso:
con questi colori appena rinati

e con questi nuovi profumi speziati.

Magia di una semplice opera buona

di chi, cercando la luce, la luce dona.

Marco Perna

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto