Medico nato a Napoli 1945. Fin dall’infanzia Massimo La Volpe viene attratto dalla natura e
dai giochi cromatici espressi attraverso la luce. La pittura sono stati per lui il mezzo con
cui ha cercato di registrare i giochi luminosi. Totalmente autodidatta ha cominciato col
dipingere esclusivamente con colori ad olio, usando tecnica a spatola, a pennello e mista. I
generi che l’artista predilige sono: marine, paesaggi, ritratti e natura morta. Trasferito per
lavoro a Senigallia, non ha mai smesso di dedicarsi alla sua arte preferita, sia pure con
lunghi periodi di pausa. Dopo il pensionamento ha ricominciato a dipingere.
Primo classificato premio Varazze arte ottobre 2017.
Ha vinto il concorso PITTart tenutosi dal dal 23 ottobre al 30 novembre 2017, con l’opera
“Foxy – La fedeltà”.
E’ iscritto tra ” gli artisti nella collezione Sgarbi” al N.: 41-42.
Gli è stato assegnato il “ Premio internazionale Van Gogh” Per l
a sua opera “ il riposo” che
è stata esposta in concomitanza della
mostra “Van Gogh Multimedia Experience”
presso il
Complesso Museale Giuseppe Sciortino di Monreale dal 14 al 22 Aprile 2018.
Ha partecipato alla mostra collettiva “ Ho in mente un paesaggio.
Ricordando Giorgio
Morandi” (07/17 giugno 2018) Bologna –La corte di Felsina-
Email: malavol@libero.it
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto