Sergio Maia .
Diplomatosi in Architettura e Arredamento presso l’Istituto d’Arte di Sciacca, nel 1995 si trasferisce a Stoccarda e si iscrive al Corso di Pittura dell’Accademia di Belle Arti di Stoccarda. Entrato in contatto con l’ambiente artistico tedescho, inizia a collaborare con fotografi e scenografi come assistente. Scelta non casuale, dal momento che Sergio Maia ha già maturato un profondo interesse verso gli ampi spazi pittorici, dentro i quali immagina e dà forma a pannelli pittorici dalle dimensioni imponenti, lasciando a briglia sciolta la sua visionaria fantasia.
Maia resta affascinato soprattutto dalla pittura e dalla sua grande potenza espressiva. In un’epoca in cui ci si interroga su dove questo forma artistica stia andando, lui viene invaso da una potenza espressiva capace di tradurre semplici immagini in un mezzo comunicativo. Sergio Maia riflette sulla speculazione e la versatilità della forma pittorica, in grado di interagire con altri linguaggi artistici quali il teatro, la fotografia, l’arredamento, l’architettura .
A Stoccarda espone per la prima volta: le sue opere compaiono in gallerie e spazi alternativi del tessuto urbano, legati in primis agli ambienti del design.
Da sempre attratto da Stoccarda per la vita metropolitana frenetica, così diversa da quella di un piccolo paese. La sua passione per la Pittura può qui nutrirsi copiosamente: l’artista collabora con diversi Artisti della capitale .

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto